dott. RICCARDO MARZOLA
Studio Odontoiatrico Marzola - Ferrara

Dove siamo | Attività cliniche | Le prime visite

Strumentazione

Lo studio si avvale di alcune delle più moderne tecnologie quali:

  1. La tecnologia di pianificazione ed inserimento implantare computerizzato che consente, da un lato l’inserimento di impianti dentali in tempi rapidissimi e senza tagli sulle gengive e, quindi, senza necessità di dare punti di sutura al termine dell’intervento e dall'altro il posizionamento di denti provvisori personalizzati applicati in pochi minuti, appena terminato il posizionamento chirurgico degli impianti.
  2. La Radiologia Digitale , che consente di ridurre le radiazioni a cui sono esposti i pazienti fino al 90%.
  3. Digital Charting: il nostro programma di gestione dei dati anagrafici e clinici dei pazienti facilita la gestione dei dati stessi, che sono tutti disponibili in forma digitale, e per i pazienti rende più semplice la comprensione di ciò che viene pianificato e dello stato di progressione delle terapie intraprese.

Tecnologia di inserimento implantare computerizzato

Questo è un rivoluzionario sistema di pianificazione del trattamento e di implementazione chirurgica che consente di trasferire la pianificazione extraorale in bocca con etrema facilità e precisione.

Questa affascinante tecnologia si basa sulla realizzazione di una TAC preliminare all’intervento mediante la quale è possibile stabilire con precisione il posizionamento degli impianti dentali nell’osso del paziente, e nello stesso tempo, è possibile preparare i denti provvisori prima ancora che l’intervento chirurgico venga eseguito. Ciò significa che, al momento dell’intervento chirurgico, l’esatto posizionamento degli impianti dentali è già stato stabilito analizzando con accuratezza la TAC ed i denti provvisori sono già sterilizzati e pronti semplicemente da posizionare in booca appena terminato l’intervento.

Grazie alla speciale guida di posizionamento creata con un apposito software e realizzata in un laboratorio industriale svedes, la chirurgia risulta inoltre molto più semplice e rapida. Se, infatti, nella chirurgia tradizionale, prima si incidono le gengive per esporre l’osso sottostante e, al termine dell’intervento, una volta posizionati gli impianti dentali, le gengive stesse vengono richiuse con dei punti di sutura, con questa metodica tutto ciò non è necessario.

Pertanto, si eseguono tanti piccoli forellini di circa 4 mm di diametro per quanti sono gli impianti dentali da posizionare ed al termine, avvitati i denti provvisori, non c’è bisogno di punti di sutura. Il sanguinamento è pertanto ridotto, non essendo effettuati tagli sulle mucose, così come più ridotto è il gonfiore ed eventuale dolore postoperatorio.

Specie nei casi particolarmente estesi in cui si ricostruisce un'intera arcata, il risparmio di tempo è strabiliante! Con la tecnica tradizionale per inserire 6-8 impianti in un'unica arcata si impiega circa 30-60 minuti per incidere le gengive e scollarle temporaneamente dall' osso sottostante. Il posizionamento di ogni impianto richiede circa dai 10 ai 25-30 minuti. Terminata la fase chirurgica si rilevano le impronte per preparare i provvisori, e quindi si sutura l’intera arcata, mentre cominciano le fasi di laboratorio di fabbricazione dei provvisori che comportano all’incirca 3 ore di lavoro. Riassumendo, per inserire 6-8 impianti dentali in un’intera arcata e realizzare immediatamente i denti provvisori, sono necessarie come minimo 6-8 ore di lavoro di cui circa 3-4 direttamente sul paziente. Con questa tecnica invece, entro circa 1 ora si esegue sia il posizionamento degli impianti dentali che dei denti provvisori, senza tagli e punti di sutura.

Questa comparazione sui tempi appena descritti si basa sulle procedure da noi stessi utlizzate con entrambi i metodi descritti.

Per ulteriori informazioni clicca qui.

RADIOLOGIA DIGITALE

Un’elevata qualità della radiologia dentale si traduce in una migliore possibilità di corretta diagnosi e rappresenta pertanto l'inizio imprescindibile di una terapia efficace.

Nel nostro studio sui utilizza la tecnologia-digitale digora che si traduce in una drastica riduzione delle radiazioni erogate grazie ad una maggiore sensibilità dei sensori digitali rispetto alle pellicole tradizionali.

I sensori sono delle pellicole ai fosfori, in tutto simili alle lastrine convenzionali, senza ingombranti fili o antenne (come per alcuni altri sistemi digitali) e con una buona flessibilità che si traduce in un ridotto fastidio per il paziente. Le radiografie vengono eseguite con la metodica tradizionale ma vengono poi sviluppate da un apposito scanner.

Questo consente di ridurre notevolmente i tempi di esposizione alle radiazioni e quindi la dose assorbita dal paziente. Se generalmente il tempo di esposizione varia da 0.60 a 1.60 secondi, con questa metodica i tempi si riducono a 0.08 – 0.1 secondi.
Le immagini inoltre sono nitide e dettagliate e possono essere facilmente migliorate, per una più facile diagnosi, con l'apposito software di fotoritocco.

 

Per ulteriori informazioni sulla radiologia digitale clicca qui.



DIGITAL CHARTING

Le cartelle cliniche in forma digitale rappresentano ormai una realtà in tuti i settori della Medicina, compresa l'Odontoiatria. Questi software consentono di avere rapidamente a disposizione tutte le inforamzioni cliniche relative ad un paziente, si per ciò che riguarda gli aspetti clinici che amministratuvi, facilitando inoltre enormemente la conprensione delle varie procedure anche ai non addetti ai lavori.


Per ulteriori informazioni sui programmi di digital charting clicca qui.

Studio Odontoiatrico Dott. Riccardo Marzola - Via Garibaldi, 5 - 44121 Ferrara - Tel: 0532 205722 - Fax: 0532 1861879